sciódontell #5

Standard

Il tizio in giacca grigia esce smadonnando dalla pizzeria, accompagnato da non so che scuse mortificate che l’uomo al banco rivolge confusamente alle sue spalle-frescolana.
Cinque minuti dopo, l’uomo al banco -un quarantenne con la barba- si scusa anche con me. Dice che l’ha tagliata ancora male la pizza, che gli dispiace. Ma è nuovo del mestiere e ha iniziato da poco. Così, tanto x chiacchierare, gli chiedo cosa facesse prima di aprire la pizzeria.
Risponde sorridendo che no, il locale non è suo, che lui ci lavora a giornata, chè sei mesi fa è stato licenziato e non ha trovato altro.
Prima faceva il ragioniere.
Proprio come il tipo con la giacca, quello che è uscito smadonnando. 
Poi si scusa ancora e ripete “mi dispiace”. “Anche a me”, rispondo.

‪‪sciódontell #4

Standard

dice la cinese di piazza Ugo Bassi che a lei piaceva di più stare a Napoli, dice che era meglio di Ancona. Mo peró dice che sta qua, che pure è bello, ma la era un’altra cosa, e che ci stanno ancora le figlie sue, a Napoli. Ma Napoli è lontana da qua, quindi pace, va bene così.

E quando le chiedo lei di dov’è, mi dice qualcosa tipo “Wengzu”. Io non capisco bene, lei ripete. Io continuo a non capire, lei ripete, poi aggiunge: vicino Shangai. A cinque ore di macchina.

‪sciódontell #3

Standard

X mette da parte dei soldi. Una piccola cifra mensile, non molto, quello che riesce. Dice che serviranno tra una decina d’anni, per pagare la psicoterapia alla figlia. Ne avrà bisogno, dice, per riparare tutti i danni che le sta procurando Lei

‪sciòdontell #2

Standard

La tizia bionda posa il calice di spritz sul tavolo e fa scorrere la mano sul dorso della copertina, poi con le dita fa scivolare il libro sul tavolo, verso l’amica. La rossa, si sistema nervosamente gli occhiali che tiene tra i capelli al posto del cerchietto, mentre con l’altra mano raccoglie il volume e lo infila rapidamente nella borsa.

– ma, sei pazza ? così, sul tavolino…con tutta questa gente in giro ? Tu devi essere pazza…

– beh, perchè ?

– lascia perdere, piuttosto: ti è piaciuto ?

– lascia perdere, piuttosto: sono preoccupata !

– beh, perchè ?

– non tanto per i tuoi gusti letterari, per quanto…

– dai, non prendermi in giro

– più per la tua vita sessuale, ecco

– (ride) ma non penserai mica che io ? …ma dai…noooo…ma io mica le faccio quelle cose lì !

– …

– mi diverte soltanto leggerle…mi turbano…è che mi eccitano, ecco

– appunto

sciòdontell ‪#‎1

Standard

Il greco è un tipo preciso, pulito: mette i guanti di gomma x toccare i souvlaki, girarli sulla piastra, sistemarli nella pita.

Poi, senza toglierli, prende i soldi e mi dà il resto.

Un tipo preciso, pulito. È che non vuole sporcarsi le mani col denaro. Nè coi souvlaki